Dignità ed orgoglio

  1. Dignità s. f :
    a. Condizione di nobiltà morale in cui l’uomo è posto dal suo grado, dalle sue intrinseche qualità, dalla sua stessa natura di uomo, e insieme il rispetto che per tale condizione gli è dovuto e ch’egli deve a sé stesso […]
    b. Aspetto improntato a grave e composta nobiltà […]
  2. Orgóglio s. m :
    a. Stima eccessiva di sé; esagerato sentimento della propria dignità, dei proprî meriti, della propria posizione o condizione sociale, per cui ci si considera superiori agli altri […]


Bene, dopo aver cercato i rispettivi significati, voglio esporre il mio punto di vista ed ovviamente come li interpreto io.

Io penso che il più delle volte queste due parole, apparentemente molto simili, vengano però confuse. Mi ritorna in mente una frase che ogni tanto mi ricapita sotto gli occhi : “L’orgoglio si mette da parte ma la dignità non si perde per nessuno”. Personalmente mi sono ritrovata spesso in questa situazione, e per come sono io tendo a perdonare troppe cose e a far finta di nulla, eppure le conosco a memoria le conseguenze : le persone non cambiano, non cambiano per nessun motivo, al limite peggiorano.

Non è per scoraggiare nessuno, io espongo solo l’evidenza dei fatti o più che altro le esperienze personali, poi sta a noi decidere se chiudere completamente i rapporti, fregarsene e andare avanti oppure far finta di nulla e continuare senza lamentarsi. Esistono varie tipi di reazioni e personalmente io prima mi arrabbio tantissimo, poi ci ragiono e sempre perdono. Poi spesso mi pento perchè appunto, le persone non cambiano, non capiscono minimamente che per me è molto difficile perdonare perchè ci rimango male, perchè io non avrei mai fatto una cosa del genere nei loro confronti, ma sopratutto danno questo “perdono” per scontato. Purtroppo poi perdono ma non dimentico e spesso non riesco ad andare avanti perchè certe situazioni non le avrei mai intenzionalmente create e fanno male visto che penso che non me le sarei meritate per nessun motivo.

Credo che l’orgoglio sia un atteggiamento abbastanza stupido, perchè se ci tieni veramente ad una persona, lo metti da parte e ci parli. La dignità è diversa. La dignità serve sopratutto alla persona “offesa” per ricordarsi di non cedere a parole che tanto sono già state sentite e risentite. Ho discusso (come tutti) con una marea di persone, e con alcune di esse, dopo aver parlato e parlato tanto, mi sono completamente allontanata perchè non trovo giusto essere (scusate il termine ma non me ne viene in mente uno migliore) “Presa per culo” senza motivo, dopo aver dato tanto e non aver ricevuto nulla.

Avrei tanto e tanto ancora da dire su questo argomento ma dopo entrerei davvero troppo nello specifico ed invece voglio mantenere un tono più neutrale possibile, non solo perchè certe persone non si meritano nulla, ma anche e sopratutto perchè non voglio scrivere cose che invece andrebbero dette perfettamente faccia a faccia senza “filtri”. Purtroppo alcuni di essi nemmeno capirebbero, perchè come mi è già successo, è inutile parlare con gente che nemmeno riesce a capire o soffermarsi sui propri errori o i propri sbagli tanto è orgogliosa e incapace di mettersi in discussione.

Le chiacchiere stanno a zero, sono stanca di essere sempre io quella che cerca tutti, quella che torna sempre indietro per chiarire, per vedere se ne vale ancora la pena… Spesso ho fatto questo “sbaglio” e mi sono trovata addirittura persone che invece di venirmi incontro, stavano andando nella direzione opposta, (tralasciando il fatto che dicevano di tenerci a me). Altre volte invece, superato il “gradino” dell’orgoglio, ho visto che invece dall’altra parte c’era lo stesso bisogno di voler riallacciare un rapporto messo da parte per qualche stupida litigata, perchè ci vuole molta più forza per perdonare che per lasciare le cose così in sospeso. Proprio ieri ho letto questa frase “Il perdono è la vittoria dei forti”.

Detto tutto ciò io penso e sono fermamente convinta che se tutte le persone che hanno discusso con me o comunque che per vari motivi non mi parlano più si facessero un vero esame di coscienza, si accorgerebbero che si, io ho i miei errori e a volte sono stata anche molto brusca, ma sono loro le prime che non si meritano nulla e che se io ho reagito in un modo specifico, è solo perchè loro stesse mi ci hanno portata perchè io imparo dai miei errori o comunque dimostro di non farne di simili o di peggiori, mentre invece gli altri incantano con le belle parole e fanno zero fatti.

Ripeto, io l’orgoglio l’ho messo anche troppo spesso da parte, ma la dignità non la perderò mai e poi mai per nessuno, quindi da ora in poi, chi mi vuole, mi cerca perchè io ho dimostrato tutto quello che c’era da dimostrare ed ho accompagnato (ripeto fino allo sfinimento) sempre le parole con i fatti.

Tutto il resto, come dico sempre, sono solo e unicamente scuse.

 

Buona domenica e buona giornata ∼ 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...